Completato lo svuotamento della Efe Murat: si attende piano per la rimozione della nave

Oltre al carburante già asportato, sono stati rimossi altri liquidi e prodotti a bordo, come vernici e riserve alimentare. Prevista per mercoledì o giovedì una conferenza dei servizi per valutare gli interventi di recupero del relitto

Potrebbe essere presentato nelle prossime ore il piano operativo per la rimozione della Efe Murat.

Lo svuotamento: via carburante, vernici e riserve alimentari

Intanto in queste ore la società Megatugs, che già ieri aveva completato le operazioni di recupero del carburante, ha portato oggi a termine lo svuotamento del mercantile, dal quale sono stati rimossi anche tutti gli altri liquidi e prodotti inquinanti presenti, come l'acqua emulsionata ad olio presente nella sala macchine, lubrificanti, vernici, acqua di sentina, riserve alimentari deperibili stoccate della cambusa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il piano di recupero: otto falle nello scafo, ipotesi casse galleggianti

Si resta dunque in attesa di acquisire il piano per il recupero del relitto, che - fanno sapere dalla Guardia Costiera  - sarà oggetto di una attenta valutazione con tutti gli  Enti/Autorità competenti (Regione, Comune, ASL, Arpa, Vigili del Fuoco, Registro Italiano Navale). Con questo scopo, verrà convocata una conferenza di servizi che potrebbe tenersi nelle giornate di mercoledì o giovedì. Le operazioni - avverte tuttavia il sindaco Decaro, che ha annunciato la messa in sicurezza della nave con un video su Fb - non saranno semplici. Bisognerà innanzitutto dragare la sabbia sul fondale, sperando che non ci siano parti rocciose: al momento, lo scafo del mercantile presenterebbe già otto falle. Una delle ipotesi sarebbe quella di usare casse galleggianti affinché il relitto possa essere trainato nel porto di Bari o a Brindisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento