menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In dirittura d'arrivo il nuovo Mercato del pesce: "Degustazioni di prodotti tipici, mostre d'arte e la terrazza più bella di Bari"

Stamane il sindaco Antonio Decaro, assieme ai tecnici dei lavori, ha effettuato un sopralluogo nella struttura: "Quando potremo tornare a vivere la nostra quotidianità la nostra città sarà ancora più attrattiva"

E' praticamente terminato l'intervento del primo lotto di riqualificazione dell'ex Mercato del Pesce di piazza del Ferrarese a Bari Vecchia, destinato a diventare una delle sedi del Polo del Contemporaneo del capoluogo pugliese, ospitando mostre d'arte, residenze d'artista. una galleria di degustazione enogastronomica e un grande roof garden dove tra aperitivi e cene si potrà ammirare uno dei panorami più belli della città.

Stamane il sindaco Antonio Decaro, assieme ai tecnici dei lavori, ha effettuato un sopralluogo nella struttura. Gli interventi, avviati nel 2017, hanno subito ritardi per il ritrovamento della vecchia banchina del porto, inglobata all'interno della struttura e resta fruibile alla visione del pubblico. Il piano terra sarà destinato ad ospitare ristorantini e stand di degustazione dei prodotti pugliesi: "Vi saranno - spiega Decaro - banconi con tipicità baresi e, quando si potrà tornare a stare nei locali, sarà possibile sorseggiare un bicchiere di vino, mangiare del crudo di mare o un piatto di pasta". Gli stand saranno assegnati tramite bando. Nei giorni scorsi era stata smontata la gru del cantiere mentre nelle prossime settimane la recinzione dell'area dei lavori sarà smantellata.

La parte centrale del piano terra sarà aperta e collegherà piazza del Ferrarese con l'area di fronte al Margherita. A causa delle limitazioni covid non è stato possibile effettuare, in questi giorni, l'inaugurazione: era prevista una mostra di Banksy, rimandata al prossimo anno. Già ristrutturato anche il piano di mezzo che ospiterà un piccolo ristorante, assieme a zone dedicate agli uffici del Polo del Contemporaneo di cui il Mercato fa parte assieme a Margherita e Sala Murat.

"C'è da completare il secondo lotto - aggiunge Decaro - già finanziato. Nel secondo piano intendiamo spostare anche una parte delle opere della Pinacoteca, attualmente in deposito, oltre che realizzare le residenze d'artista". Sarà anticipata, alle prossime settimane, la realizzazione dell'ascensore per collegare i livelli inferiori alla grande terrazza dove il panorama è mozzafiato e per molti inedito: "Quando potremo tornare a vivere la nostra quotidianità - dice Decaro - la nostra città sarà ancora più attrattiva, speriamo anche diventando capitale italiana della cultura per il 2022. Oltre ad affrontare l'emergenza sanitari, dobbiamo pianificare il futuro perchè tra qualche mese il covid-19 sarà un brutto ricordo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento