Gamberi argentini "di contrabbando", sequestro a San Cataldo

Polizia e Guardia costiera in azione presso il mercato ittico San Francesco La Rena. Denunciato un commerciante: nella sua cella frigofera conservava una partita di gamberi argentini risultati rubati la scorsa settimana presso un deposito di Bari

Si intensificano i controlli contro le frodi alimentari in vista delle prossime festività natalizie. Nel mirino di carabinieri, polizia, e Guardia Costiera, soprattutto il commercio di prodotti ittici. Nella giornata di ieri i controlli si sono concentrati soprattutto nel mercato ittico San Francesco La Rena, in zona San Cataldo.

All'interno di una delle celle frigofere del mercato, in uso ad un commerciante barese di 25 anni, gli agenti hanno rinvenuto una grossa quantità di gamberi argentini, risultati appartenenti ad una più grossa partita di crostacei rubata qualche tempo fa in un deposito alla periferia di Bari. Il commerciante ha tentato di ingannare gli agenti mostrando un documento fiscale palesemente falso con intestazione di una azienda inesistente, ma è stato smascherato e denunciato per ricettazione e uso di atto falso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito mentre attraversa la Tangenziale: un morto. Traffico bloccato sulla Statale 16

  • Pitbull senza guinzaglio semina il panico in pizzeria: si avventa contro cagnolino e lo uccide

  • Un nuovo McDonald's a Bari: al via le selezioni online per il personale, 80 posti disponibili

  • Incidente in Tangenziale all'altezza di Santa Fara: traffico in tilt e code per chilometri

  • Processo estorsioni clan Parisi, confermate 30 condanne in Appello: ridotta pena per Savinuccio

  • Intossicazione da castagne: attenti, non mangiate quelle 'matte'! Consigli su come riconoscerle

Torna su
BariToday è in caricamento