Cronaca

Vacanze pasquali, Bari e Alberobello le due mete preferite dai turisti italiani e stranieri

La ricerca del sito di viaggi Trivago.it premia nel Barese anche Polignano a mare, Monopoli e Castellana Grotte. I dati sono stati raccolti sulle prenotazioni fatte in anticipo(52 giorni prima della Pasqua)

Le mete della provincia più ambite dai visitatori a Pasqua: Bari e Alberobello. A certificarlo è Trivago, motore di ricerca di viaggi, che ha stilato una prima classifica basate sulle ricerche degli utenti a livello nazionali. Sul podio, oltre alle due città dell'area metropolitane, c'è anche Lecce.

Le altre mete scelte dai turisti

Andando a guardare il resto della classifica, non mancano altre mete nel Barese, in particolare Polignano a Mare e Monopoli, che vengono scelte da turisti italiani e internazionali. Non solo mare, però: anche Castellana Grotte, con il suo sito carsico, entra nella top 10. Quello che emerge dalla ricerca di Trivago è che i viaggiatori hanno giocato d'anticipo: se nel 2017 le ricerche per il soggiorno pasquale erano cominciate mediamente un mese prima, nel 2018 la ricerca della destinazione ideale sul web per il ponte di Pasqua è cominciata 52 giorni prima.

Gli altri dati

Cresce anche la durata del soggiorno, con 2,3 notti di permanenza media nel 2017 e 2,6 nel 2018; i turisti dal Belgio registrano la permanenza media più alta con 5,3 notti. Rispetto al 2017 aumenta la disponibilità media di spesa con un valore giornaliero di 120 euro nel 2018 (150 in media per gli hotel e 90 euro per le strutture dell'extralberghiero) rispetto ai 110 euro del 2017. Secondo Trivago, i più propensi a spendere in Puglia durante il periodo pasquale saranno i turisti del Regno Unito, con 134 euro di media giornaliera, mentre i più parsimoniosi sono i polacchi (96 euro). Tra i paesi esteri che hanno ricercato maggiormente la Puglia nel 2018 anche Belgio, Francia, Germania, Paesi Bassi, Spagna, Stati Uniti e Svizzera.

Soddisfatto l'assessore regionale all'Industria turistica e culturale, Loredana Capone: "Se le previsioni per Pasqua lasciano ben sperare - ricorda - abbiamo anche un altro dato che ci fa essere ottimisti rispetto allo sforzo in atto per l'allungamento della stagione turistica anche nei periodi non estivi". I dati provvisori dello Spot (Sistema Puglia per l'Osservatorio Turistico), raccolti su un campione del 70% dei posti letto disponibili in regione, parlano di un nuovo anno iniziato con un trend definito dalla Capone "più che positivo": +6 percento gli arrivi e +7 percento i pernottamenti a gennaio rispetto al 2017.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vacanze pasquali, Bari e Alberobello le due mete preferite dai turisti italiani e stranieri

BariToday è in caricamento