menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Metro San Paolo, fermata 'Cecilia' completa ma chiusa: "Attendere tempi tecnici"

La Regione: "Bisogna ultimare le procedure a livello burocratico". I collaudi sarebbero stati effettuati nei mesi scorsi: da tempo, però, si aspettano le autorizzazioni per la messa in esercizio

Eravamo rimasti a febbraio, quando si disse che nel giro di un paio di mesi sarebbe stata chiesta la messa in esercizio: a giugno inoltrato, invece, il prolungamento in zona Cecilia della Metropolitana Bari-San Paolo, gestita dalla Ferrotramviaria, resta ancora nel libro dei sogni dei residenti, impazienti di utilizzare un'opera strategica per il loro quartiere, ufficialmente nel Comune di Modugno. L'opera, 600 metri di linea dall'attuale capolinea 'Ospedale', è pronta da diversi mesi: binari, impianti elettrici e una moderna stazione aspettano solo di ospitare treni e pendolari. Alcuni intoppi, al momento, ne frenano l'apertura: "L'infrastruttura è completa - ha spiegato l'assessore regionale alla Mobilità, Gianni Giannini - bisogna però ultimare le procedure dal punto di vista burocratico. Tutto è comunque sotto controllo, si tratta di aspettare i tempi tecnici".

D'altra parte i collaudi sarebbero stati già effettuati nei mesi scorsi da parte di Ferrotramviaria: il problema sarebbe solo di natura autorizzativa a livello regionale e ministeriale. A dicembre, in ogni caso, il governatore pugliese, Michele Emiliano, affermò in conferenza stampa, a inizio 2016, di nutrire preoccupazioni sul taglio dei fondi ministeriali sulla mobilità, riduzione che avrebbe messo a rischio il regolare funzionamento dell'opera. La stessa Regione, però, successivamente rassicurò che non vi fossero preoccupazioni in merito, affermando di poter reperire anche i fondi per l'ulteriore ampliamento della tratta, fino alla fermata 'Delle Regioni', attraverso la programmazione Fesr 2014-2020. L'ultimazione dell'itinerario è stata inserita, qualche settimana fa, anche dal sindaco di Bari, Antonio Decaro, nella lista presentata all'Anci per ottenere finanziamenti riguardanti le città metropolitane, per un importo di circa 36 milioni di euro. Due tavoli paralleli ma con lo stesso obiettivo, quello di ultimare la tratta. Nel frattempo i cittadini continuano ad attendere, costretti a fastidiosi spostamenti per raggiungere la stazione più vicina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento