Cronaca

Due anni di lavori per la Bari-Bitritto. A settembre la riapertura del cantiere

Dal 5 settembre la ripresa dei lavori per la realizzazione della linea ferroviaria che collegherà Bitritto e i quartieri di Carbonara e Loseto alla stazione centrale. Vendola: "Un'incompiuta che si realizza dopo vent'anni"

Trentacinque milioni di euro e due anni di lavori per realizzare i nove chilometri di linea ferroviaria che collegheranno Bitritto e i quartieri periferici di Loseto e Carbonara alla stazione centrale di Bari. Dopo più di vent'anni il cantiere per la metropolitana di superficie Bari-Bitritto sembra essere finalmente pronto a ripartire. Data prevista per la ripresa dei lavori: 5 settembre 2013. Ad annunciarlo questa mattina il presidente della Regione Vendola, l'assessore ai Trasporti Gianni Giannini e il presidente delle Ferrovie Appulo Lucane, Matteo Colamussi.

Il primo progetto per la realizzazione della Bari-Bitritto risale al 1986. I lavori furono avviati per la prima volta nel 1998 e sospesi dopo qualche anno a causa di un contenzioso con la ditta appaltatrice. Da allora, tra problemi giudiziari, intoppi burocratici e difficoltà legate alla copertura finanziaria dell'opera, della metropolitana non restano che gli scheletri di cemento armato disseminati nelle campagne che si estendono a sud-ovest di Bavendola-15ri. Nel dicembre 2009 la Regione ha stanziato i fondi necessari al completamento dei lavori, e nel novembre 2011 è stato sottoscritto il nuovo accordo con la società appaltatrice. Ora il cantiere è pronto a ripartire: i lavori ricominceranno il 5 settembre per concludersi, secondo il cronoprogramma previsto da Fal, nell'arco di 24 mesi.

"Questa tratta ferroviaria - ha sottolineato l'assessore ai Trasporti Giannini - è un pezzo importante di metropolitana di superficie, che concretizza concetti come l'interconnessione e l'interoperabilità tra la rete di Fal e quella di Rfi e rappresenta un ulteriore tassello per il nodo ferroviario di Bari". "Sono particolarmente soddisfatto - ha aggiunto l'assessore - perchè siamo riusciti a strappare questa opera all'elenco delle incompiute che il governo nazionale sta redigendo".

"Dopo vent'anni - ha commentato Colamussi - riusciamo a chiudere questa pagina amara fatta di contenziosi e di rinvii e possiamo dare davvero avvio alla realizzazione di questa opera". Il presidente delle Fal ha poi illustrato i dettagli della linea ferroviaria: il tragitto Bari-Bitritto sarà coperto in 15 minuti, mentre i treni (24 coppie al giorno), viaggeranno con una frequenza di 30 minuti nelle ore di punta. Tre le fermate previste: Bitritto, Loseto e Carbonara. Nel corso dei lavori le stazioni già realizzate saranno riqualificate e per ciascuna di esse sarà realizzato un parcheggio di scambio.

Una volta a regime, la nuova linea ferroviaria servirà un bacino d'utenza di circa 100mila persone, andando a collegare in maniera più rapida e diretta con Bari due quartieri periferici come Loseto e Carbonara che da sempre lamentano "la lontananza" - non solo geografica ovviamente, ma soprattutto amministrativa - della città.

E proprio sulla necessità di "ricucire" il rapporto tra centro e periferie ha fatto leva il presidente Vendola. "Questa opera è un importante punto di arrivo - ha commentato il governatore - 35 milioni di euro per 9 km di ferrovia che ricuciono il rapporto tra Bitritto, Loseto, Carbonara e il cuore di Bari che è la stazione centrale. Un'opera importante perchè contribuisce alla ricucitura di territori che sono stati trascurati, che sono stati abbandonati dal punto di vista di una moderna infrastrutturazione. Per Loseto, per Carbonara, questa operà significherà entrare in una dimensione di quotidianità completamente rinnovata". "Questo - ha concluso Vendola - era uno degli obiettivi del mio secondo mandato: portare a compimento tutte le grandi incompiute, perchè penso che siano una grande vergogna per una pubblica amministrazione".

Con ogni probabilità,  tra due anni non sarà Vendola a tagliare il nastro della futura metropolitana Bari-Bitritto, ma un nuovo presidente della Regione. Nel frattempo non resta che augurarsi che, dopo un'attesa durata vent'anni, almeno questa volta i tempi previsti siano rispettati.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due anni di lavori per la Bari-Bitritto. A settembre la riapertura del cantiere

BariToday è in caricamento