Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Inchiesta nomine Asp a Foggia: chiuse le indagini per il governatore Emiliano, Angelo e Napoleone Cera

Padre e figlio furono arrestati nell'ambito della stessa inchiesta ma per episodi differenti che coinvolgono in tutto sei persone indagate e sono tornati in libertà dopo un periodo di arresti domiciliari

La Procura della Repubblica di Foggia ha chiuso le indagini che coinvolgono il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, l'assessore al Welfare Salvatore Ruggeri e i due esponenti politici dell'Udc Angelo (già parlamentare) e il figlio Napoleone Cera  (consigliere regionale) indagati per corruzione relativamente alla nomina a commissario dell'Asp "Castriota e Corropoli di Chieuti (Foggia) di una persona indicata dai Cera.

Padre e figlio furono arrestati nell'ambito della stessa inchiesta ma per episodi differenti che coinvolgono in tutto sei persone indagate e sono tornati in libertà dopo un periodo di arresti domiciliari. Secondo gli investigatori, nella vicenda che coinvolge Emiliano, in cambio della nomina del commissario dell'Asp, Angelo e Napoleone Cera avrebbero assicurato il loro sostegno al candidato sindaco di San Severo, Francesco Miglio, caldeggiato dal governatore. Emiliano si è sempre dichiarato estraneo ai presunti illeciti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta nomine Asp a Foggia: chiuse le indagini per il governatore Emiliano, Angelo e Napoleone Cera

BariToday è in caricamento