menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Migranti a bordo della Rhapsody nel porto di Bari, altri 350 tamponi covid a bordo: nave lascerà la città dopo i test

Nei giorni scorsi erano stati registrati già diversi casi covid tra gli ospiti del traghetto: per questa ragione le autorità sanitarie e amministrative, coordinate dalla Prefettura, hanno disposto ulteriori esami

Saranno resi noti nelle prossime ore i risultati dei circa 350 tamponi eseguiti sui migranti a bordo della nave Rhapsody, da 4 giorni attraccata sulla banchina 12 del porto di Bari dopo un viaggio dalla Sicilia al quale hanno preso parte 806 persone. Nei giorni scorsi erano stati registrati già diversi casi covid tra gli ospiti del traghetto: per questa ragione le autorità sanitarie e amministrative, coordinate dalla Prefettura, hanno disposto ult5riori esami sulle persone isolate in una zona della nave. Sono al momento 53, riferisce l'Agenzia Dire, i positivi, Oltre 400 i negativi già sbarcati per ricollocamento o trasferimento i centri accoglienza per minori non accompagnati o centri rimpatrio.

In queste ore ci sarebbero state persone affette da altre patologie che, in tutta sicurezza, sono state trasportate in ospedale a Bari, curate per poi fare rientro a bordo. 

Due giorni fa, invece, vi era stato un tentativo di fuga da parte di alcuni migranti che si sarebbero gettati in mare ma sono fermati dalle forze dell'ordine. Una situazione tesa che si sarebbe acuita dopo la scoperta dei primi casi covid nel gruppo di persone all'interno della Rhapsody. Una parte del personale sanitario starebbe utilzizando anche le tute anti-coronavirus per prevenire un'ulteriore diffusione dei contagi nel traghetto.

In precedenza erano già state ricollocate decine di migranti risultate negative ai test, tra cui numerosi minori, accompagnati in centri di accoglienza e di rimpatrio. La Rhapsody dovrebbe lasciare il porto di Bari al termine dei risultati dei tamponi. 

Il centrodestra: "Dove sono le istituzioni?"

"Da notizie di stampa apprendiamo che sarebbero almeno 70 i contagi covid. Apprendiamo che diversi sono scappati. Mi rivolgo alle istituzioni, al sindaco e presidente Antonio Decaro. Dov'è? Dov'è il presidente della Regione Emiliano?": ad affermarlo è il capogruppo di Fratelli d'Italia in Consiglio comunale a Bari, Filippo Melchiorre, nel corso di una diretta Facebook davanti alla banchina 12 del porto. Con lui c'era anche il capogruppo di Forza Italia a Palazzo di Città, Antonio Ciaula.

"Vogliamo chiarezza e lo facciamo con rispetto, con prudenza. Doveva essere solo uno scalo tecnico. Dopo quattro giorni la nave è ancora qui. Non si può gestire questa situazione così" attacca Melchiorre.

(Aggiornato ore 17.20)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento