menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Occupazione al Marconi, interviene la Digos: "Danni alla struttura e furti"

La scuola è stata sgomberata dalla polizia dopo la richiesta di intervento da parte della dirigente scolastica, che avrebbe ricevuto segnalazioni relative alla presenza di soggetti esterni, che avrebbero anche compiuto furti e minacciato dei ragazzi

Presunti episodi di minacce, furti  e danni nell'istituto occupato. E così al Marconi di Bari, questa mattina, sono intervenuti gli agenti della Digos, per porre fine all'occupazione cominciata qualche giorno fa.

A rivolgersi alla polizia è stata la dirigente scolastica, Annagrazia De Marzo, dopo aver raccolto segnalazioni relative alla presunta presenza di malviventi nella scuola, che avrebbero minacciato alcuni ragazzi e compiuto anche dei furti. Già nei giorni scorsi, nella scuola si era reso necessario l'intervento dei vigili del fuoco, per rompere il lucchetto di una catena attaccata all'ingresso dell'istituto per impedire gli accessi. E sempre nei giorni scorsi la preside aveva inviato un sms ai genitori degli studenti, informandoli dell'intenzione dei ragazzi di dare inizio all'occupazione, e annunciando "provvedimenti" per dissuadere gli studenti dall'intento.

Lo sgombero della scuola si è svolto in maniera pacifica, mentre ora si provvederà a fare un inventario per verificare l'eventuale assenza di oggetti custoditi nella scuola. La polizia sta vagliando anche la posizione di circa una trentina di studenti, che potrebbero essere denunciati per interruzione di pubblico servizio, violenza privata, furto e danneggiamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento