Cronaca Madonnella

"Produttori minacciati", Aiab annulla il mercatino bio a Madonnella

Salta l'ultima giornata dell'iniziativa solidale in programma nella piazza antistante la chiesa di San Giuseppe: ad indurre gli organizzatori a cancellare la data, minacce e pressioni che sarebbero state rivolte da altri commercianti della zona

Largo Monsignor Curi, la piazza che ha ospitato l'iniziativa

Pressioni e minacce rivolte ai produttori biologici che esponevano la loro merce in largo Monsignor Curi, a Madonnella, per il mercatino solidale organizzato dall'Aiab (Associazione Italiana Agricoltura Biologica) Puglia. Una situazione - come denunciato dagli stessi organizzatori - diventata insostenibile nella giornata di sabato, tanto da indurre l'associazione a cancellare l'ultima data dell'iniziativa, che avrebbe dovuto concludersi oggi.

Dietro le pressioni rivolte agli espositori, ci sarebbero stati alcuni commercianti della zona, che non avrebbero gradito la possibile 'concorrenza' legata alla presenza delle bancarelle. 

"Già da ieri (venerdì, ndr), la presenza delle colorate bancarelle di Aiab ha suscitato prima le proteste violente e maleducate di alcuni commercianti della zona nei confronti della presidente di Aiab e dei produttori", racconta con un post su Fb uno dei soci Aiab, "Pressioni e intimidazioni che sono diventate oggi insostenibili e che ci hanno portato alla decisione di cancellare il mercatino previsto per domani, al fine di preservare l'incolumità di tante e tanti nostri associati e visitatori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Produttori minacciati", Aiab annulla il mercatino bio a Madonnella

BariToday è in caricamento