Cronaca

Litiga con la convivente e la minaccia con due bombe a mano: arrestato

In manette un 55enne di Alberobello. I carabinieri, intervenuti dopo la segnalazione della donna, lo hanno bloccato, trovandolo in possesso dei due ordigni, risalenti alla Seconda Guerra Mondiale

Due bombe a mano della Seconda Guerra Mondiale usate per minacciare la convivente durante un litigio: è accaduto ad Alberobello, dove i carabinieri hanno arrestato un 55enne con l’accusa di detenzione e porto in luogo pubblico di armi da guerra e minaccia.

Chiamati dalla donna i militari sono intervenuti sul posto, bloccando l'uomo e trovandolo in possesso di due bombe “Breda” Mod.1935, risalenti alla Seconda Guerra Mondiale. Successivamente i carabinieri hanno perquisito l'auto dell'uomo rinvenendo un altro ordigno simile ai precedenti.

Le bombe sono state messe in sicurezza dagli artificieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Bari. Tratto in arresto, l’uomo, è stato rinchiuso nel carcere di Bari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga con la convivente e la minaccia con due bombe a mano: arrestato

BariToday è in caricamento