Cronaca

Minervini: "Di Paola non riconfermato per le ambizioni politiche e la questione compenso"

L'assessore regionale alle Politiche Giovanili interviene sulla polemica che coinvolge l'ex amministratore delegato di Aeroporti di Puglia, candidato sindaco di Bari per 'Impegno Civile'

La Regione non avrebbe riconfermato Domenico Di Paola alla guida di Aeroporti di Puglia non solo per un "diverso orientamento sullo sviluppo di Aeroporti" e per "le sue aspirazioni politiche", ma anche per via di "equivoci interpretativi" sulla retribuzione del manager, la cui percezione "era diversa da quella che avevamo": Ad affermarlo è l'assessore regionale alle Politiche Giovanili, Trasparenza e Legalità, Guglielmo Minervini, in un intervista al quotidiano Repubblica-Bari.

Minervini scinde lo sviluppo positivo dell'Ente, definito "un gioiello della comunità pugliese" dalle ultime vicende che hanno tirando in ballo l'ex amministratore, ora candidato sindaco di Bari con la lista Impegno Civile, vicina al centrodestra, ma allo stesso tempo, ritiene che  "non è pensabile che qualcuno guadagni più per un lavoro collaterale che per quello effettivo. Per me Di Paola era l'amministratore non l'accountable manager di Aeroporti". Minervini invita a separare la questione Di Paola dall'aeroporto: "Teniamo fuori gli Aeroporti di Puglia non fosse altro per quello che danno alla Puglia e alla città di Bari".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minervini: "Di Paola non riconfermato per le ambizioni politiche e la questione compenso"

BariToday è in caricamento