Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

"Falsi servizi per Striscia la Notizia spacciati per veri", la Procura rinvia a giudizio Mingo e la moglie

Il processo comincerà ad aprile 2018 dinanzi al Tribunale di Bari. Mediaset si è costituita parte civile. Le due presunte truffe ammonterebbero a circa 170mila euro

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bari, Annachiara Mastrorilli, ha rinviato a giudizio Domenico De Pasquale, in arte Mingo, e sua moglie Corinna Martino, amministratrice unica di Mec produzioni Srl di cui il coniuge era socio, con le accuse di truffa, falso, calunnia, diffamazione e simulazione di reato. In base a quanto affermano gli inquirenti, Mingo, già inviato del programma Striscia la Notizia, avrebbe truffato, con la complicita della moglie, Mediaset, facendosi pagare 10 servizi riguardanti fatti inventati e spacciati per veri. De Pasquale si sarebbe fatto anche rimnborsare costi non dovuti per figuranti e attori, per due truffe da complessivi 170mila euro. La prima riguarderebbe 21mila euro, percepiti come compensi aggiuntivi rispetto al forfettario da 160mila euro già previsti nel contratto tra Mec e Mediaset, risalenti al periodo tra dicembre 2012 e dicembre 2013, per dieci servizi, secondo la pm Isabella Ginefra, "risultati artefatti, simulando fatti, personaggi, circostanze e condizioni, frutto della fantasia degli indagati".

Il processo comincerà ad aprile 2018

Questi servizi avrebbero riguardato falsi avvocati, agenti interinali e medici, ma anche finti manager aziendali che assumevano giovani lavoratori in cambio di sesso. Per la Procura si sarebbe trattato, in questi casi, di attori ingaggiati per simulare eventi. La seconda truffa, invece, dell'importo di 151mila euro, è contestata solamente a Corinna Martino e riguarda presunte false prestazioni lavorative di figuranti e attori, rimborsate dal Mediaset. Il gup, al termine dell'udienza, ha prosciolto un'altra imputata, ritenuta segretaria della Mec, accusata di favoreggiamento. Il processo, in cui Mediaset si è costituita parte civile, comincerà il 3 aprile 2018, al Tribunale di Bari. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Falsi servizi per Striscia la Notizia spacciati per veri", la Procura rinvia a giudizio Mingo e la moglie

BariToday è in caricamento