Il Gran Premio di Bari diventa formato mini: 20 automobiline vintage a pedali sfrecciano in centro

Il Mini Gran Premio di Bari Formula Unicef è l'evento benefico in programma nella mattinata di domenica 8 aprile. Bambini dai 4 ai 9 anni potranno gareggiare sulla pista realizzata in piazza del Ferrarese

Una corsa su veicoli a pedali ispirati alle auto degli anni '50. Si ispira al più famoso 'Gran Premio di Bari', la competizione per i piccoli dai 4 ai 9 anni che si terrà domenica 8 aprile in piazza del Ferrarese, a Bari. Venti in totale i veicoli che saranno messi a disposizione dei piccoli, che gareggeranno nei 300 metri di percorso a turni di 10 persone.

Sarà possibile iscriversi al Mini Gran Premio di Bari attraverso il portale web e al desk Old Cars Club Italia presente dalle 8 di domenica 8 aprile in piazza del Ferrarese.

Corsa benefica

Il 'Mini Gran Premio formula Unicef' è stato organizzato dall'Old cars club in occasione del suo 30esimo anniversario e ha un risvolto solidale. I partecipanti - circa 250 secondo le previsioni degli organizzatori - verseranno una quota minima di 5 euro, che andranno a sostegno delle attività di Unicef Italia. Il Mini gp è previsto dalle 8.39 alle 13.30 e prima della gara, i bambini faranno una sessione di briefing con il vincitore dell'ultima edizione del Gran Premio di Bari, Raffaele Barletta, che trionfò sulla sua Monaci 8c bimotore. Sarà lui a spiegare ai partecipanti, prima della gara, le regole del vero Gentlemen driver.

Mini GP_-2

L'iniziativa è stata presentata questa mattina a Palazzo di città dall'assessore allo Sport, Pietro Petruzzelli, dal presidente dell'Old cars club, Antonio Durso, e dal direttore generale di Unicef Italia - collegato via Skype -, Paolo Rozera.

Le sfilate di auto

Previste anche iniziative per gli adulti, che potranno assistere alla sfilata delle oltre 200 vetture d'epoca su via Venezia e corso Vittorio Emanuele, di proprietà dell'Old cars club e di Porsche Puglia. Tra le auto presenti , una Maserati Merak del 1974, una Jaguar E type spider del 1966 (famosa come l’auto di diabolik), una Ferrari 360, una dei 918 esemplari Porsche 918 speedster (con un impianto propulsivo di tipo plug-in capace di sviluppare una potenza complessiva straordinaria di 887 CV), uno dei 200 esemplari al mondo della Lancia 037 (auto nata a inizio Anni ’80 per competere nel Gruppo B del Campionato del Mondo Rally, che ebbe origine grazie alla collaborazione tra la Lancia e la carrozzeria Pininfarina, senza dimenticare le Fiat Topolino tipo A e la storica Fiat 500, considerata l'utilitaria del popolo, anche per via di una meccanica indistruttibile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento