Cronaca

Il Ministero non paga l'affitto da tre anni: tribunale 'sotto sfratto'

L'Inail, proprietaria dell'immobile di via Nazariantz, ha inviato una diffida a lasciare l'edificio entro 30 giorni a causa dei canoni di locazione che il Ministero della Giustizia non avrebbe versato

Niente affitto pagato dal Ministero della Giustizia per tre anni, e l'Inail 'sfratta' il Tribunale di Bari. La società, proprietaria dell'immobile di via Nazariantz, ha inviato una diffida a lasciare entro 30 giorni l'edificio.

La lettera inviata a fine marzo rappresenta l'ultimo atto di una contesa che nell'ultimo anno ha già visto, da parte dell'Inail, una serie di messe in mora per ottenere i crediti vantati, che tuttavia non avrebbero avuto esito. La diffida rappresenta un invito a liberare l'immobile entro trenta giorni, qualore non venga sanata la condizioni di morosità, e potrebbe quindi preludere ad uno sfratto.

Il debito del Ministero si aggirerebbe sui 4 milioni di euro, i canoni di locazione non corrisposti negli ultimi tre anni, cioè da quando, nel 2015, la competenza degli uffici giudiziari è stata trasferita dai Comuni al governo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Ministero non paga l'affitto da tre anni: tribunale 'sotto sfratto'

BariToday è in caricamento