Emergenza sedi giudiziarie in città, al Palagiustizia il ministro Bonafede: "Situazione grave e urgente"

Il neoguardasigilli ha effettuato un sopralluogo nella struttura di via Nazariantz, da giorni inagibile. All'ingresso anche una protesta dei dipendenti della giustizia

La protesta di un gruppo di lavoratori davanti all'ingresso del Tribunale

"Parleremo dopo questa giornata di sopralluogo. La situazione qui è chiaramente grave è urgente. Quello che voglio dire è che lo Stato è vicino a tutti, dai giudici al personale agli operatori della giustizia": sono le prime parole del Guardasigilli Alfonso Bonafede, in visita questa mattina a Bari per fare il punto sull'emergenza delle sedi giudiziarie cittadine, a cominciare dal Tribunale di via Nazariantz, sgomberato nei giorni scorsi su disposizione del Comune, con la conseguente realizzazione di una 'tendopoli' provvisoria per ospitare le udienze penali di primo grado. Arrivato attorno alle 10.40, il ministro Bonafede, al termine dei sopralluoghi, farà il punto in una conferenza stampa nel primo pomeriggio nella sede della Corte d'Appello. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Protesta dei lavoratori della giustizia

Nel corso della mattinata vi è stata anche la protesta dei lavoratori della giustizia, davanti all'ingresso del Tribunale: "Siamo in assemblea permanente, spiegano, affinché il ministro conosca le nostre condizioni. Abbiamo bisogno di dire la nostra, siamo in prima linea, ci definiscono fannulloni ma potrebbe caderci un palazzo in testa. A tutt'oggi, nonostante l'allarmismo che c'è siamo nel Palazzo di Giustizia a fornire il nostro servizio ai cittadini. Chiediamo al ministro che ci mettano fuiori e che si trovi una soluzione. Non è possibile che magistrati, i cittadinii, gli avvocati e i tirocinanti sono allontanati e noi no" hanno concluso i manifestanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Puglia undici nuovi casi: cinque contagi registrati nel Barese, i pazienti positivi salgono a 170

  • Coronavirus, la Puglia registra 23 nuovi casi. Tre positivi nel Barese: "Due già in isolamento, un altro paziente arrivato da fuori regione"

  • "Il Covid colpisce anche d'estate. Sbagliato salutare con baci e abbracci": l'infettivologa invita a non abbassare la guardia

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Bari usano... il freddo!

  • Sette nuovi casi di Coronavirus in Puglia (su oltre 2200 test): tre sono in provincia di Bari

  • Temporali in arrivo nel Barese: la Protezione civile lancia l'allerta meteo gialla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento