Cronaca

Scomparsa una delle minorenni straniere accolte in comunità, l'assessore: "Allontanamento volontario"

La 14enne, di origine bosniaca, era dispersa dallo scorso 17 marzo. "Nessun'altra segnalazione di scomparsa", spiega l'assessore al Welfare Bottalico

"Si tratta di allontanamento volontario": è l'assessore al Welfare di Bari Francesca Bottalico a sciogliere i dubbi riguardo la scomparsa di una delle due minorenne straniere finite in comunità ad inizio marzo. Lo scorso 17 marzo la 14enne si sarebbe allontanata da un supermercato in via Amendola, dove era stata accompagnata a comprare un capo d'abbigliamento da una delle suore dell'istituto in cui era ospitata. "Durante il pagamento di un pantaloncino la bambina si è allontanata", ha spiegato la Bottalico. 

Smentisce invece l'ipotesi, circolata in giornata, della scomparsa anche della seconda minorenne, di 11 anni, ospitata nel centro gestito dalle suore. "Nessuna segnalazione a riguardo - prosegue -. La polizia municipale e tutte le forze dell'ordine continuano invece la ricerca della 14enne, insieme all'associazione Penelope che si occupa delle persone scomparse, così da ritrovarla il prima possibile e riportarla al sicuro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparsa una delle minorenni straniere accolte in comunità, l'assessore: "Allontanamento volontario"

BariToday è in caricamento