menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tutto pronto per il Papa a Molfetta: "Accesso all'area protetta solo con il pass. Previsti oltre 40mila fedeli"

Questa mattina in Prefettura l'incontro di presentazione per l'arrivo del Santo Padre venerdì mattina. L'atterraggio è previsto alle 10.15, poi un'ora circa di percorso fino al palco dove sarà celebrata la Messa

Barriere new Jersey, personale specializzato per affrontare eventuali minacce terroristiche, aree accessibili solo con un pass nominativo. E' partita la macchina organizzativa per la visita di Papa Francesco a Molfetta, prevista nella mattinata di venerdì 20 aprile. Un incontro nato nel ricordo di don Tonino Bello, tanto che il Santo Padre indosserà anche il pastorale del compianto sacerdote, "dove è incisa una croce con le ali - ha ricordato Domenico Cornacchia, vescovo della Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi - a testimonianza che per quanto pesanti, le sofferenze della croce possono essere alleviate dalle ali di Dio".

I dispositivi di sicurezza

Le misure di sicurezza messe in campo per la visita del Papa sono state spiegate in mattinata dal questore di Bari, Carmine Esposito, e dal prefetto Marilisa Magno. "Sono previste tre zone di sicurezza concentriche - ha spiegato Esposito - ognuna con un livello di sicurezza differente". La zona A (adiacente al porto) è quella dove atterrerà il volo del Papa, in arrivo da Alessano, intorno alle 10.15; la zona B, quella di massima sicurezza, dove si muoverà la papamobile, raggiungendo la villa comunale di Molfetta e la zona C, che fa da cuscinetto alla zona di massima sicurezza e quella in cui non saranno applicati i controlli.

Papa a Molfetta-3

Dalle 8.30 in poi la zona B diventerà inaccessibile al passaggio pedonale. Dalle 4 del mattino potranno accedere solo i fedeli accreditati ("Finora sono oltre 30mila - ha ricordato il primo cittadino Tommaso Minervini - ma la capienza massima è di 48mila persone), in possesso di un badge nominativo. I residenti e i commercianti le cui attività ricadano nella zona B potranno accedere invece alla zona previa presentazione di un documento d'identità. Saranno 11 in totale i varchi a disposizione per gli accessi, di cui uno solo per le persone disabili.

I controlli

Massima attenzione per i controlli, naturalmente, vista l'importanza dell'evento, che andrà avanti almeno fino alle 12.30-13, quando Papa Francesco, concelebrata la Messa insieme a 60 vescovi, lascerà Molfetta per tornare in Vaticano. Forte l'attenzione per eventuali attacchi terroristici: sono stati disposti infatti diverse barriere New Jersey (lunghe oltre sei metri e con un peso di circa tre tonnellate) e centinaia di agenti delle Forze dell'ordine (carabinieri, polizia, guardia di finanza) presidieranno la zona. Saranno presenti anche forze speciali addestrate ad agire in casi di attacchi nucleari, radiologici o chimici, oltre a truppe cinofile predisposte al ritrovamento di esplosivi.

Papa a Molfetta-2

Off limits anche l'area marina antistante il porto, con finanzieri e agenti della Guardia Costiera che terranno lontane le imbarcazioni che si avvicineranno troppo alla costa. Già da oggi i sommozzatori stanno effettuando attività di dragaggio dei fondali, ma le bonifiche avverranno anche a terra, alla ricerca di strumenti pericolosi, "persino pochi minuti prima della salita del Papa sul palco predisposto per l'evento" ha ricordato Esposito. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Nuova arma contro il Coronavirus, farmaco già in uso efficace contro l'infezione Sars-CoV-2: è la ricerca dell'Università degli Studi di Bari

Salute

Una proteina prodotta dal nostro organismo è in grado di combattere i tumori al fegato: la scoperta dell’Irccs de Bellis di Castellana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento