Cronaca

Talento ed eleganza in passerella con lo stilista gioiese Filippo Laterza: creatività 'da Oriente a Occidente'

Ventidue anni, volto emergente della moda italiana, ha debuttato ad AltaRoma con una collezione ispirata alle variopinte trame del teatro cinese: "Porto con me le mie radici ma sono cittadino del mondo"

Creare, girare il mondo, scoprire e imparare, dosando suggestioni da imprimere su abiti, tessuti e stoffe. Dalla Puglia al mondo, da Gioia del Colle alle passerelle di Roma, Dubai e Shanghai: a 22 anni Filippo Laterza è uno degli stilisti italiani emergenti più apprezzati nel nostro Paese e all'estero. L'ultimo successo del talento gioiese pochi giorni fa nella Capitale dove ha debuttato nella prestigiosa rassegna AltaRoma presentando la raffinata ed evocativa collezione 'Opera Orientale'. Tra maschere, trame e figure tipiche del teatro cinese, ha realizzato una collezione che mette assieme culture, tecniche e materiali di diversa provenienza: "Per lavoro - spiega Laterza - ho trascorso un mese tra Shanghai e Pechino. Nella capitale ho potuto conoscere i protagonisti del teatro dell'Opera, ammirare make up e colori. Ho cercato di riutilizzare il filone logico per comunicare un ponte culturale tra Oriente e Occidente e questo è stato messo in pratica nel lavoro che ho presentato, attraverso jacquard ispirati all'occidente e fatti in cina, ma anche stampe ispirate al grande Paese asiatico e prodotte in Italia".

Trame sobrie, raffinate e innovative

Le radici pugliesi di Laterza significano ciclo produttivo proprio nel tacco dello Stivale dove viene realizzata quasi tutta la collezione nell'azienda di famiglia, dove Filippo ha mosso i primi passi: "Mi è sempre piaciuto - racconta - giocare con tessuti e macchine da cucire. Da piccolo ho frequentato una scuola d'arte e quindi un istituto professionale a Noci". A 18 anni il successo in un importante concorso, dove si è fatto notare da Stefano Cavalleri. Da lì un percorso in ascesa seguendo trame variopinte ma allo stesso tempo sobrie e raffinate con lavorazioni e sovrastampati da effetto 3d. Galliano, Westwood e il primo McQueen tra le sue fonti di ispirazione: "Nella collezione presentata ad AltaRoma - afferma Laterza - ho voluto esprimere un grido di libertà e la mia felicità, senza troppe sovrastrutture perché gli abiti dovevano parlare attraverso accessori e musica. Cerco di essere sempre diverso e di cogliere le ispirazioni dell'arte attraverso forme e utilizzo del colore. E' importante scegliere le materie prime, sperimentando anche con la tecnologia". Creativo e curioso, Laterza è pronto a catturare sensazioni e spunti, tramutandoli in arte da indossare. Spirito libero, senza barriere, né pregiudizi: "Quando sono lontano dalla Puglia porto sempre con me le mie radici - afferma il 22enne stilista - ma mi sento figlio del mondo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Talento ed eleganza in passerella con lo stilista gioiese Filippo Laterza: creatività 'da Oriente a Occidente'

BariToday è in caricamento