menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terreno confiscato alla Criminalità e assegnato al Comune di Modugno, Magrone: "Bella pagina di legalità per la città"

Si tratta di un'area parzialmente edificabile in contrada Santa Maria della grotta. L'ufficialità dopo il sì del Consiglio comunale

Il Comune di Modugno ha detto sì all'acquisizione al patrimonio cittadino di un terreno confiscato alla criminalità organizzata. SI tratta di un'area in contrada Santa Maria della Grotta, parzialmente edificabile, che sarà riutilizzata in favore di iniziative pubbliche. La decisione è stata presa all'unanimità dall'assemblea comunale: "Con il contributo del Consiglio - dice il sindaco Nicola Magrone - a Modugno abbiamo scritto un'altra importante pagina di legalità. Continueremo sulla strada dell'acquisizione dei beni tolti alla criminalità. È importante che il Comune se ne faccia promotore affermando così il senso dello stato e della legalità sul territorio. Provvederemo a riconsegnare alla collettività i beni confiscati, destinandoli a finalità di natura istituzionale o sociale" Oltre il terreno, al Comune di Modugno sono stati assegnati, nei mesi scorsi, tre campi agricoli e due appartamenti in condominio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento