Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Via Roma, 105

Modugno, Oasi Strade Aperte: una nuova 'casa' per i padri separati

Nasce, in una villetta del centro, la struttura dedicata alla paternità, a contrasto del disagio abitativo, voluta dalla Caritas Diocesana in collaborazione con quella nazionale: "E' un segnale di vicinanza alla comunità", spiega don Vito Piccinonna

Non un dormitorio, ma un vero e proprio luogo dove sostenere i padri separati e aiutarli a riprendere il cammino della propria vita. Apre nel centro di Modugno, la prima 'casa' delle Oasi Strade Aperte (O.S.A), struttura realizzata dalla Caritas diocesana Bari-Bitonto, in collaborazione con la Caritas nazionale.

Un progetto di accoglienza e supporto, tra i primi in Italia, inedito nella nostra regione, nato da una necessità ben precisa: "Dopo 6 anni dall'apertura del centro 'Don Vito Diana' - spiega il direttore della Caritas locale, don Vito  Piccinonna - abbiamo potuto constatare che circa un terzo del 40% degli ospiti italiani presenti nella struttura, è formato proprio da padri separati. E' un dato emergenziale che ci ha scossi e spinti ad agire".

Nella villetta di via Roma 105, donata alla Diocesi e messa a disposizione dall'arcivescovo, vi saranno 6 posti e sarà possibile alloggiare per fino a 8-12 mesi, in modo da fornire un aiuto completo per ripartire: "Assieme a un'equipe specializzata - afferma don Vito Piccinonna - si cercherà di supportare la partenità e il ripristino dei rapporti con le famiglie, attraverso laboratori e attività. Purtroppo, l'emergenza e il disagio abitativo legato alle separazioni è in aumento. Da parte nostra, si tratta di un servizio importante, proprio nell'anno della Carità. E' un ulteriore segnale della nostra vicinanza alla comunità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modugno, Oasi Strade Aperte: una nuova 'casa' per i padri separati

BariToday è in caricamento