Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Modugno, via libera all'accordo per l'interramento dell'elettrodotto

Definito al tavolo della Regione l'accordo tra Rfi e Ferrotramviaria che porterà alla rimozione dei tralicci dell'alta tensione che attraversano il quartiere Cecilia. Soddisfatto il sindaco Magrone: "Sono fiducioso. Gli enti coinvolti manterranno l'impegno assunto"

Definito l'accordo tra Rfi e Ferrotramviaria per l'interramento dell'eletrodotto che attraversa il quartiere Cecilia, a Modugno. La rimozione dei tralicci dell'alta tensione è parte integrante del progetto di realizzazione del nuovo tratto della metropolitana Bari-S.Paolo-Cecilia, ma pur essendo prevista da una convenzione del 2007, non è stata mai portata a termine.

Negli ultimi tempi la necessità di eliminare l'elettrodotto è stata anche al centro anche di una petizione promossa dalle mamme dal quartiere. Oggi, grazie alle reiterate richieste del sindaco di Modugno, Nicola Magrone, l'accordo è stato finalmente definito nel corso di un tavolo tecnico convocato dalla Regione, al quale hanno preso parte le aziende interessate.

"È  ormai improcrastinabile la necessità di dare risposte certe ai cittadini del quartiere Cecilia che da anni aspettano la soluzione al problema della loro difficile convivenza con tralicci e cavi ad alta tensione che attraversano in pieno il centro abitato. È giunto quindi il momento di dare attuazione al protocollo d’intesa con il quale le due società ferroviarie e la Regione si impegnarono, nel 2007, all’eliminazione dei tralicci", ha commentato il primo cittadino di Modugno, che si è anche detto fiducioso "nel leale adempimento, da parte degli enti coinvolti, dell’impegno assunto e ribadito oggi in termini più ampi".

L'accordo concluso lo scorso 10 aprile al tavolo della Regione presenta anche una novità rispetto all'intesa del 2007. "Oggetto di interramento - spiega una nota del Comune di Modugno - sarà  non soltanto il tratto di elettrodotto che passa tra i caseggiati del quartiere Cecilia (poco più di un chilometro) bensì tutta la linea che corre dalla stazione intermedia Cecilia alla sottostazione di Bari Parco Nord; complessivamente, dunque, circa sei chilometri". "RFI - chiarisce ancora la nota - si occuperà del progetto di interramento, Ferrotramviaria della sua esecuzione, l’assessore regionale Giannini individuerà i fondi tra risorse europee e/o statali".

"Lo smantellamento dell’elettrodotto - conclude il comunicato - libererà i residenti del quartiere Cecilia, in special modo quelli di via La Pira e Via Liguria, dal pericolo di inquinamento elettromagnetico e restituirà loro un ambiente migliore anche sotto il profilo estetico e paesaggistico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modugno, via libera all'accordo per l'interramento dell'elettrodotto

BariToday è in caricamento