Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Modugno

Tenta di riscuotere rimborsi IRPEF con documenti falsi, arrestata una donna

L'episodio presso l'ufficio postale di Modugno: dopo le verifiche degli addetti allo sportello è stato acccertato che i documenti erano falsi, poi l'intervento dei carabinieri

Una donna di 31 anni, di origini napoletane ma residente a Modugno, è finita in manette con le accuse di tentata truffa aggravata e possesso di documenti di identificazione falsi.

La donna, dopo essersi recata presso l’ufficio postale del luogo, ha chiesto di riscuotere dei rimborsi IRPEF, esibendo la propria carta d’identità. Dalle verifiche incrociate eseguite dall’addetto allo sportello, però, è emerso che il documento esibito dalla 31enne era falso. La persona presentatasi allo sportello dunque non corrispondeva quella che avrebbe avuto diritto alla riscossione. 

Gli impiegati dell'ufficio postale a quel punto hanno richiesto l’intervento di una pattuglia dell’Arma, che giunta sul posto ha bloccato la donna e ne ha accertato la vera identità. Tratta in arresto la 31enne è stata associata al carcere del capoluogo, mentre la carta d’identità falsa, invece, è stata posta sotto sequestro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di riscuotere rimborsi IRPEF con documenti falsi, arrestata una donna

BariToday è in caricamento