Cronaca

Modugno, degrado in zona Cecilia: le 'mamme' incontrano il sindaco

Nicola Magrone ha parlato con le ideatrici della petizione per contrastare l'incuria del quartiere. A settembre dovrebbe essere inaugurato un nuovo giardino nelle vicinanze della scuola elementare

“E' stato circa 3 ore a parlare con noi e abbiamo trovato in lui disponibilità e umanità. Ci ha anche detto che a settembre, di fronte alla scuola, vi sarà un nuovo giardino per i nostri bambini". Le mamme del quartiere Cecilia di Modugno, dopo la raccolta di mille e più firme per far conoscere i problemi di una periferia troppo spesso dimenticata, hanno incontrato, ieri sera, il primo cittadino Nicola Magrone, in visita nella zona per ascoltare e richieste dei cittadini: "Il sindaco - spiega una delle mamme -  ci ha promesso che ridarà la faccia a Modugno e noi siamo ovviamente d'accordo. Come modugnesi dobbiamo recuperare il decoro perduto in questi anni",  creando anche spazi di aggregazione.

Entro l'autunno la zona dovrebbe essere dotata di un giardino per i piccoli. Tante le domande poste in modo pacato dalla gente di Cecilia al sindaco: "La nostra priorità, spiegano le firmatarie della petizione - resta comunque il parco" i cui lavori, al momento, non sono però iniziati. "Magrone - aggiungono - ci è sembrato serio, senza alcun interesse politico, come d'altra parte anche Fragassi, quando lo abbiamo contattato in seguito alla petizione".

Sulla vicenda dei tralicci dell'alta tensione, sarebbe stata confermata l'intenzione di rimuoverli in vista del completamento della metropolitana: "Non ci ha fatto promesse - conclude una delle mamme -  ma l'abbiamo trovato sincero. Noi comunque non abbasseremo la guardia sulle tante problematiche che ci affliggono, dalle strade alle scuole".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modugno, degrado in zona Cecilia: le 'mamme' incontrano il sindaco

BariToday è in caricamento