rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Modugno

Evade dai domiciliari per la seconda volta in 24 ore e rapina centro scommesse: incastrato dalle telecamere, scatta nuovo arresto

E' accaduto a Modugno: dopo il colpo i carabinieri hanno rintracciato l'uomo, un 40enne del San Paolo, nella sua abitazione, ubriaco e in possesso di parte del denaro sottratto. Il giorno prima era stato arrestato per aver danneggiato con una mazza da baseball il bar della sorella

Due evasioni dai domiciliari nel giro di 24 ore: la prima per danneggiare, armato di mazza da baseball, il bar della sorella, la seconda per mettere a segno una rapina. Protagonista un 40enne pregiudicato del quartiere San Paolo, in entrambi i casi identificato e arrestato dai carabinieri di Modugno.

I militari, che avevano già arrestato l'uomo 24 ore prima per essere evaso dalla sua abitazione e aver distrutto il gazebo del bar della sorella, nel quartiere Cecilia di Modugno, il giorno successivo sono intervenuti nella stessa zona, per una rapina in centro scommesse, dove, intorno a mezzogiorno, un uomo travisato da scaldacollo e berretto aveva fatto irruzione e, minacciando i cassieri e schiaffeggiandone uno, era riuscito a impossessarsi del denaro presente in cassa - circa 650 euro - per poi fuggire in bici.

Visionando i filmati registrati dall'impianto di videosorveglianza del negozio, la scoperta: i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno riconosciuto nell'autore della rapina il 40enne arrestato il giorno prima per evasione e danneggiamento.

I carabinieri hanno quindi immediatamente raggiunto l’abitazione dell’uomo, che si è fatto trovare regolarmente in casa, ma totalmente in balia degli effetti dell’alcool. Effettuata immediatamente una perquisizione domiciliare, è stata rinvenuta, ancora all’interno della busta utilizzata durante la rapina, la somma residua di circa 350 euro in contanti, ritenuta il provento del reato. La busta è stata quindi sequestrata mentre il contante ritirato e restituito all’avente diritto.

Quindi il 40enne è stato nuovamente arrestato e questa volta collocato presso una comunità del Barese per rimanervi, in regime di arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Nella mattinata successiva si sono celebrate entrambe le direttissime, quella per il primo arresto per evasione e per danneggiamento e quella relativa alla rapina. Entrambi gli arresti sono stati convalidati e per l’uomo è stata disposta la permanenza nella predetta comunità in regime di arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dai domiciliari per la seconda volta in 24 ore e rapina centro scommesse: incastrato dalle telecamere, scatta nuovo arresto

BariToday è in caricamento