"Tentativi di estorsione agli ambulanti", segnalazioni dopo la Fiera a Modugno. Il Comune in campo: "Massima attenzione"

Nel corso della prima domenica della Fiera del Crocifisso alcuni operatori avrebbero subito richieste e minacce. L'assessore cittadino alle Attività Produttive, Danilo Sciannimanico: "Abbiamo chiesto di circostanziare gli episodi, già in azione per rafforzare i controlli"

La fiera del Crocifisso a Modugno - Foto Fb Nicola Magrone

In alcuni casi si sarebbe trattato di richieste di denaro, in altri di merci sottratte con la forza dalle bancarelle. Richieste estorsive di cui sarebbero stati vittime alcuni ambulanti che, domenica scorsa, hanno partecipato al primo appuntamento della 'Fiera del Crocifisso', a Modugno. Le segnalazioni, raccolte da alcune associazioni di categoria, sono state riportate all'assessore cittadino alle Attività produttive, Danilo Sciannimanico.

"Maggior presidio di forze dell'ordine per la seconda domenica"

Al momento non sono state formalizzate denunce, ma l'amministrazione, alla luce di quanto emerso dalle segnalazioni arrivate dopo la giornata di domenica, si è già mossa per predisporre specifici controlli in vista del prossimo appuntamento. "Ho raccolto le segnalazioni giunte in via informale - conferma Sciannimanico - e ho chiesto alle associazioni di categoria di circostanziare questi episodi relativi a presunti tentativi di taglieggiamento. Al tempo stesso - prosegue l'assessore - in maniera preventiva, già dalla mattinata di ieri, insieme al comandante della polizia locale, abbiamo interloquito con le forze dell'ordine presenti sul territorio che ci hanno garantito un maggior presidio in funzione della seconda domenica". Alla Fiera del Crocifisso partecipano quest'anno circa 320 operatori, la maggior parte dei quali provenienti da altri Comuni e province, in alcuni casi anche fuori dalla Puglia. "Sono episodi che vanno trattati con la massima attenzione - sottolinea Sciannimanico - Io avrei piacere che qualcuno denunciasse direttamente, perchè questo signicherebbe porre l'attenzione in maniera ancora più forte sul tema". "In ogni caso - assicura Sciannimanico - noi ci siamo già mossi e abbiamo rappresentato, alla locale compagnia dei carabinieri, un possibile scenario di questo tipo. La nostra attenzione è altissima".

I controlli anti abusivismo e contraffazione

Intanto, per quanto riguarda i controlli programmati e messi in campo nel corso della prima domenica di Fiera, l'assessore Sciannimanico sottolinea l'impegno nel contrasto all'abusivismo e alla contraffazione: "Una decina di giorni fa - spiega - io e il sindaco Magrone abbiamo inoltrato una nota al prefetto, al questore, ai carabinieri e alla finanza, per cercare di dare supporto al comando di polizia locale per arginare il fenomeno dell'abusivismo e della contraffazione. Tentativo che è andato a buon fine la prima domenica in cui il fenomeno è stato in larga parte arginato, cosa per cui ringrazio anche le forze dell'ordine per la collaborazione fornita al nostro comando di polizia locale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento