Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Il rudere di zona Cecilia a Modugno, il sindaco: "Metterlo in sicurezza"

Magrone firma l'ordinanza per lo sgombero interno del fabbricato, la cui costruzione cominciò 45 anni fa, non venendo mai ultimato: "Lavori urgenti per garantire l'incolumità dei cittadini"

L'edificio interessato dall'ordinanza

Il sindaco di Modugno, Nicola Magrone, con una ordinanza, ha disposto la messa in sicurezza del palazzo di 5 piani la cui costruzione cominciò 45 anni fa e non fu mai completata, nel quartiere Santa Cecilia, alla periferia del comune barese. Magrone ha ordinato ai proprietari del fabbricato, la società South Investment Company Establishment, lo sgombero dei locali e l'esecuzione di lavori urgenti ''per garantire l'incolumità dei cittadini, che è a rischio per il pericolo di crolli e per cedimenti di solai ai piani più alti''. 

Se i proprietari non dovessero adempiere all'ordinanza, il Comune procederà d'ufficio, a spese della proprietà, con gli interventi di messa in sicurezza. Magrone, ha affermato che per individuare i proprietari è stata necessaria “una complicata ricerca e una lunga ricostruzione tecnico-giuridica”. “Ora – conclude – bisogna che intervengano”.
   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il rudere di zona Cecilia a Modugno, il sindaco: "Metterlo in sicurezza"

BariToday è in caricamento