Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Modugno

Rifiuti e materiali di risulta accatastati senza autorizzazione: sequestrata area aziendale adibita a discarica, una denuncia

Operazione dei carabinieri a Modugno: i militari, intervenuti per un incendio, hanno accertato come in due diverse aree a ridosso di alcuni capannoni fossero depositati rifiuti e materiali di risulta "senza alcuna autorizzazione"

I carabinieri di Modugno, all'esito di un intervento eseguito nella zona industriale per un incendio di rifiuti, hanno sottoposto a sequestro un’area aziendale e denunciato in stato di liberta l’amministratrice, una 63enne barese, che dovrà rispondere del reato di “attività di gestione di rifiuti non autorizzata”.

L'intervento è scattato lo scorso pomeriggio, quando i carabinieri sono giunti sul posto allertati dai vigili del fuoco, chiamati a domare le fiamme sviluppatesi, per cause in corso di accertamento, in un’area adiacente un capannone, ubicata all’interno di un complesso aziendale ubicato a Modugno, lungo la provinciale 231, in cui erano stati accatastati materiali di varia natura.

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, insieme a quelli della locale Stazione, dopo aver contribuito a mettere in sicurezza l’area interessata dalle fiamme hanno effettuato un sopralluogo all’interno del complesso aziendale. I militari hanno dunque constatato che l’incendio aveva interessato una catasta di rifiuti lignei e ferrosi posta a ridosso di uno dei capannoni presenti in quel complesso, e solo grazie all'intervento dei vigili del fuoco le fiamme non avevano interessato anche lo stesso immobile.

Sempre all’interno dello stesso complesso aziendale, è stata individuata un’altra area, analoga a quella interessata dalle fiamme, nella quale - spiegano gli investigatori in una nota - "erano stati accatastati, senza alcuna autorizzazione, oltre 25 metri cubi di materiali di risulta". Al termine delle operazioni, sia l’area interessata dall’incendio sia quella adibita a ricettacolo di rifiuti sono state sottoposte a sequestro. Gli immediati accertamenti svolti dagli investigatori hanno altresì permesso di identificare la responsabile dell’area in questione che è stata quindi denunciata in stato di libertà alla Procura di Bari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti e materiali di risulta accatastati senza autorizzazione: sequestrata area aziendale adibita a discarica, una denuncia

BariToday è in caricamento