Cronaca

Campo nomadi a Modugno, ok all'accordo per il centro polifunzionale

Un protocollo di intesa tra Comune di Modugno, Comune e Provincia di Bari, Prefettura, Confindustria e Consorzio Asi per la costruzione di una struttura finalizzata all'inserimento sociale e lavorativo dei rom-bosniaci presenti nel campo

Baracche in un campo nomadi

Il sottosegretario agli Interni Alfredo Mantovano, durante un vertice tenutosi in Prefettura a luglio, lo aveva preannunciato: il campo nomadi di Modugno, ubicato in prossimità della zona industriale, sarebbe stato ricostruito. Il protocollo d'intesa per rendere operativo il progetto è stato firmato oggi da Comune e Provincia di Bari, Comune di Modugno, Consorzio ASI e Confindustria. L'accordo riguarda in particolare la costruzione di un centro polifunzionale per l'inserimento sociale e lavorativo degli ospiti del campo, nomadi serbo bosniaci arrivati a bari prevalentemente negli anni della guerra del Kossovo.

Con il protocollo d'intesa di oggi sono stati definiti i ruoli specifici di ciascun ente. L'elaborazione del progetto sarà coordinata dal Comune di Bari, mentre il Comune di Modugno si impegnerà a garantire l'attivazione dei servizi all'interno del centro. L'ASI si occuperà di reperire il suolo per la realizzazione della struttura, mentre a Provincia e Confidustria spetterà il compito di organizzare le attività per l'inserimento socio-lavorativo. La Prefettura di Bari, infine, garantirà la massima celerità nell'analisi della proposta progettuale e nell'inoltro alla segreteria tecnica del PON sicurezza.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo nomadi a Modugno, ok all'accordo per il centro polifunzionale

BariToday è in caricamento