Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Le mogli dei marò a Sanremo: "Qui per denunciare un'ingiustizia"

Vania Ardito e Paola Moschetti invitate dal sindaco hanno incontrato la stampa nel pomeriggio, ma non parteciperanno alla serata del Festival: "Manca l'umore giusto"

"Siamo qui per dare voce a un'ingiustizia che da 2 anni Salvatore e Massimiliano sopportano, un'ingiustizia patita da un governo con l'inganno".

Vania Ardito, moglie di Salvatore Girone, e Paola Moschetti, compagna di Massimiliano Latorre, questo pomeriggio sono arrivate a Sanremo e hanno incontrato la stampa per sensibilizzare sulla situazione dei due marò detenuti da oltre 2 anni in India.

Le mogli dei due fucilieri sono state invitate dal sindaco della cittadina ligure, ma non parteciperanno alla serata di apertura del Festival. "Non siamo dell'umore giusto per una festa della musica", hanno detto le due donne, che proprio oggi hanno ricevuto la notizia dell'ennesimo rinvio (il 26esimo dall'inzio della vicenda giudiziaria) da parte della Corte Suprema indiana, che dovrebbe formalizzare le accuse a carico dei due fucilieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le mogli dei marò a Sanremo: "Qui per denunciare un'ingiustizia"

BariToday è in caricamento