Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Inseguimento nelle acque baresi, bloccato gommone con 1,5 tonnellate di droga: arrestati due scafisti

In manette due giovani di origini albanesi: la marijuana sequestrata avrebbe fruttato circa 15 milioni di euro. L'imbarcazione fermata era lunga 10 metri e dotata di due potenti motori

La Guardia di Finanza ha bloccato, dopo un lungo inseguimento nelle acque al largo di Mola di Bari, un gommone al cui interno vi era un carico di oltre 1,5 tonnellate di marijuana. In manette sono finiti due scafisti albanesi di 31 e 26 anni, accusati di traffico internazionale di sostanze stupefacenti. La droga, se immessa sul mercato, avrebbe fruttato circa 15 milioni di euro. L'imbarcazione, lunga 10 metri. dotata di due potenti motori e visibilmente carica, è stata individuata da una vedetta del Reparto aeronavale della GdF che ha intimato l'alt al natante: gli scafisti non si sono fermati e di lì è cominciato uno spettacolare inseguimento conclusosi al largo di Mola. 

Dall'inizio dell'anno sequestrate oltre 32 tonnellate di marijuana via mare

Attivata anche in questa circostanza la ormai stabile collaborazione operativa ed investigativa con le Autorità di polizia albanesi, tramite il Nucleo di Frontiera Marittima della Guardia di Finanza di stanza a Durazzo. Dall’inizio dell’anno 2017, sono oltre 32 le tonnellate di marijuana trasportata via mare sequestrate, 47 gli scafisti arrestati e 24 i natanti sottratti alle organizzazioni criminali dalla Guardia di Finanza in Puglia; nell’intero anno 2016, sempre dalle Fiamme Gialle pugliesi, ne avevano sequestrate circa 22 tonnellate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguimento nelle acque baresi, bloccato gommone con 1,5 tonnellate di droga: arrestati due scafisti

BariToday è in caricamento