menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mola, spara in aria durante una lite con l'ufficiale giudiziario

Per fortuna non ci sono stati feriti. Il funzionario si era recato nell'abitazione per notificare all'uomo l'obbligo di lasciare il tetto coniugale, dopo la separazione dalla moglie

Litiga con l'ufficiale giudiziario arrivato per notificargli l'obbligo di lasciare l'abitazione, dà in escandescenze ed esplode alcuni colpi d'arma da fuoco verso il soffitto. E' accaduto questa mattina a Mola.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l'ufficiale giudiziario si era presentato a casa dell'uomo - un panettiere di 48 anni, incensurato - affinché rispettasse l'obbligo di lasciare il tetto coniugale, come disposto dai giudici in seguito alla separazione dalla moglie.

Il 48enne si è però opposto, dicendo di non avere un altro posto in cui andare. E' quindi scoppiata la discussione nel corso della quale l'uomo ha perso il controllo, esplodendo alcuni colpi verso il soffitto, probabilmente con una scacciacani. Per fortuna il suo gesto non ha avuto peggiori conseguenze. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, che hanno riportato alla calma il 48enne, poi condotto in caserma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento