Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Via Ugo la Malfa

Armato di pistola tra le bancarelle del mercato: un arresto a Molfetta

In manette il 23enne Vito Fiore, figlio di Alfredo, ucciso lo scorso 13 marzo durante il mercato settimanale di via La Malfa. Alla vista dei carabinieri ha tentato la fuga, ma è stato inseguito e bloccato

La pistola sequestrata dai carabinieri

I carabinieri, che stavano ispezionando il mercato ortofrutticolo di Molfetta, lo hanno visto scappare tra le bancarelle. E' scattato quindi l'inseguimento a piedi, a termine del quale i militari hanno bloccato il giovane, Vito Fiore,  23 anni. Il ragazzo, figlio di Alfredo Fiore, ucciso in un agguato avvenuto lo scorso 13 marzo proprio al mercato di Molfetta, è stato trovato in possesso di una pistola rubata.

L'arma, una pistola semiautomatica Bernardelli cal. 7,65, completa di caricatore contenente 7 cartucce dello stesso calibro, è risultata oggetto di un furto avvenuto  a Sannicandro di Bari nell’ottobre del 2010. E' stata sequestrata e sarà sottoposta a rilievi balistici da parte di personale specializzato della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale Carabinieri di Bari che dovranno accertarne l’eventuale utilizzo in recenti episodi delittuosi.

GUARDA IL VIDEO DEL SEQUESTRO

Dopo l’arresto è scattata una perquisizione a tappeto dell’area che ha permesso di rinvenire e sequestrare altre 29 cartucce calibro 7.65 e 10 cal. 357 magnum, trovate in un sacchetto abbandonato in tutta fretta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armato di pistola tra le bancarelle del mercato: un arresto a Molfetta

BariToday è in caricamento