Diffuse in rete video hard dell'amica: condannata a pagare 80mila euro di risarcimento

La sentenza di primo grado, emessa dal tribunale di Trani, riguarda una vicenda del 2006: una delle due ragazze, all'epoca minorenni, filmò l'altra mentre era appartata con il fidanzatino. Il filmato finì poi sul web

Condannata a risarcire con 80mila euro l'amica, per aver messo in rete un suo video che la ritraeva durante un rapporto sessuale con il fidanzatino. La sentenza di primo grado, emessa dal giudice unico del Tribunale di Trani, arriva a dieci anni dai fatti.

L'episodio risale al 2006, quando entrambe le ragazze erano 16enne. Una delle due filmò l'altra, mentre era appartata con il fidanzatino nella cabina di un lido di Molfetta. La ragazza autrice del filmato aveva poi girato il file via bluetooth ai suoi amici, e nei giorni successivi il video è stato caricato sulla piattaforma peer-to-peer Emule. Il giudice ha accolto la richiesta risarcitoria nei confronti della vittima, presentata dai legali Bepi Maralfa e Lele D'Amato. Nessun risarcimento da parte degli altri ragazzi rimasti coinvolti, a vario titolo, nella vicenda. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Condannata l'amica ma non chi ha diffuso il video: l'intervista all'avvocato su Today.it

I carabinieri riuscirono ad identificare l'autrice del video grazie ad un braccialetto legato al polso della persona che aveva realizzato il filmato con un telefonino e dal fotogramma di un pareo azzurro e nero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Uccide fidanzato della ex, accoltella la ragazza e il padre della vittima. arrestato 26enne a Bitetto

  • Pestato brutalmente per strada, morto dopo due giorni di agonia in ospedale. arrestato pregiudicato al San Paolo

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento