menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A bordo di un'auto rubata, tenta la fuga dai carabinieri a folle velocità e si schianta contro le macchine in sosta: arrestato

E' accaduto la scorsa sera a Molfetta: il giovane, originario di Bisceglie, era alla guida di una Yaris risultata rubata. L'inseguimento si è concluso con l'impatto contro alcune auto parcheggiate

Intercettato dai carabinieri a bordo di un'auto rubata, ha tentato di dileguarsi a folle velocità. Il tentativo di fuga, però, dopo un inseguimento a velocità sostenuta per le strade cittadine, si è concluso con uno schianto contro alcune macchine parcheggiate in strada. E' accaduto la scorsa sera a Molfetta, dove i carabinieri della sezione radiomobile hanno tratto in arresto un giovane biscegliese per i reati di minaccia e resistenza a P.U. e ricettazione e danneggiamento. 

Durante la notte di domenica, una pattuglia impegnata in specific controlli ha intercettato una Toyota Yaris, rubata a Molfetta il 10 dicembre e già oggetto di ricerche da qualche giorno.  

Il conducente del veicolo, non appena notata l’autovettura dell’Arma, ha tentato, a folle velocità, di dileguarsi per evitare di essere. I carabinieri, con lampeggianti e sirene spiegate, si sono lanciati all’inseguimento percorrendo strade cittadine, fortunatamente poco affollate dato l’orario e i divieti anti-covid.

L’inseguimento è durato una decina di minuti a velocità sostenuta, nonostante l’asfalto viscido a causa della pioggia e dell’umidità, fino a quando, il fuggiasco, giunto in zona Madonna dei Martiri, ha perso il controllo del mezzo, sbattendo contro macchine parcheggiate lungo la via. Oltre 5, sono state le autovetture danneggiate dall’uomo, che non è riuscito a fuggire. I militari lo hanno immediatamente identificato in un biscegliese con precedenti penali, che è stato portato in caserma, per poi essere tradotto presso la casa circondariale di Trani a disposizione dell’Autorità giudiziaria. I proprietari delle autovetture danneggiate hanno tutti formalizzato la denuncia per danneggiamento, mentre l’autovettura utilizzata per la fuga è stata sottoposta a sequestro per ulteriori accertamenti.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

social

Nuova arma contro il Coronavirus, farmaco già in uso efficace contro l'infezione Sars-CoV-2: è la ricerca dell'Università degli Studi di Bari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento