Cronaca

Canonizzazione Don Tonino Bello, chiusa prima fase diocesana

Con una messa celebrata nella Cattedrale di Molfetta e presieduta dal cardinale Angelo Amato, si è concluso il primo passaggio dell'iter. Ora le carte con i documenti e le testimonianze approderanno a Roma

Si è svolta nella cattedrale di Molfetta la concelebrazione eucaristica presieduta dal cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, che ha concluso la fase diocesana del processo di canonizzazione di Don Tonino Bello. Centinaia i fedeli giunti in cattedrale da tutta la Puglia e in particolare dalla cittadina di Alessano, luogo d'origine dell'amato parroco scomparso nel 1993.

Il prossimo passo nella Causa di canonizzazione sarà la consegna in Vaticano dei documenti e delle decine di testimonianze sulle virtù di don Tonino Bello. Le carte verranno esaminate da una commissione di teologi che, in caso di parere positivo, porterà a una successiva riunione di cardinali e vescovi della Congregazione delle Cause dei Santi. Solo dopo l'esito di questa riunione ci potrà essere l'assenso definitivo del Papa per dichiarare l'ex vescovo di Molfetta come Venerabile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canonizzazione Don Tonino Bello, chiusa prima fase diocesana

BariToday è in caricamento