Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Un kalashnikov e munizioni in casa, in manette 25enne a Molfetta

La scoperta dei carabinieri durante una delle perquisizioni disposte dopo l'omicidio Fiorentino. Nell'abitazione del giovane rinvenuti anche alcuni grammi di marijuana e materiale per il confezionamento della droga

Nascondeva in casa un fucile mitragliatore Kalashnikov privo di matricola completo di caricatore e 67 cartucce calibro 7,62. In manette è finito un 25enne di Molfetta. L'arma è stata scoperta dai carabinieri nel corso di una delle perquisizioni disposte in seguito all'omicidio di Claudio Fiorentino, avvenuto qualche giorno fa a Giovinazzo.

IL VIDEO DEL SEQUESTRO

Nell'abitazione i carabinieri hanno rinvenuto anche 40 grammi di marijuana sottoposti a sequestro unitamente ad un bilancino di precisione e materiale per il taglio e confezionamento della sostanza.

L’arma sarà sottoposta a rilievi da parte di personale specializzato della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Bari mentre il 25enne, che dovrà rispondere di detenzione illegale di arma da guerra e munizioni, ricettazione e detenzione di sostanze stupefacenti, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, è stato condotto in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un kalashnikov e munizioni in casa, in manette 25enne a Molfetta

BariToday è in caricamento