menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un "pronto soccorso" per le auto, ma l'officina era abusiva

La scoperta dei finanzieri a Molfetta: nei guai tre meccanici. In due locali, apparentemente garage privati, avevano invece tutte le attrezzatture per l'attività di meccanico e carrozziere, che esercitavano senza alcuna autorizzazione

Avevano allestito una sorta di “pronto soccorso per auto”, in cui si occupavao di qualsiasi tipo di riparazione, dal guasto meccanico all’ammaccatura della carrozzeria. L'attrezzata officina, però, era completamente abusiva.

E' quanto hanno scoperto a Molfetta i finanzieri. Nei guai sono finiti tre meccanici, i quali si avvalevano, tra l’altro, della collaborazione di un lavoratore a nero, privo di copertura previdenziale ed assistenziale.

All’interno di due distinti locali, all’apparenza comuni autorimesse o garage privati, erano in realtà state collocate attrezzature per l’attività di meccanico e carrozziere, gestite senza alcuna autorizzazione commerciale e prive, altresì, della documentazione contabile ed amministrativa prevista per l’esercizio dell’attività di impresa.

Al termine delle ispezioni, tutta la strumentazione rinvenuta (banconi da lavoro, attrezzi, ponte sollevatore idraulico per auto, compressori, ecc.) per un totale di circa un migliaio di pezzi, è stata sottoposta a sequestro amministrativo, per la successiva confisca. I responsabili sono stati segnalati alla Camera di Commercio di Bari per l’applicazione delle relative sanzioni pecuniarie. Nei loro confronti seguiranno accertamenti, anche di natura fiscale, per la quantificazione del volume d’affari sottratto al fisco.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento