rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Cronaca Molfetta

Omicidio a Molfetta: giovane ucciso in un'abitazione. 29enne ai carabinieri: "Sono stato io"

L'uomo si è presentato in caserma autoaccusandosi del delitto: il corpo senza vita della vittima, un 23enne di cui si erano perse dalla giornata di ieri, è stato ritrovato nel suo appartamento

Si è presentato spontaneamente in caserma dai carabinieri, costituendosi quale autore dell'omicidio di un 23enne. Nel pomeriggio di oggi, 16 febbraio, l'uomo, un 29enne originario di Bisceglie, si è recato presso la Compagnia Carabinieri di Molfetta, riferendo l'accaduto.

Ai militari l'uomo, accompagnato dai propri legali, ha dichiarato che, ieri pomeriggio, all’interno della sua abitazione di Molfetta, nel corso di un litigio, avvenuto per motivazioni in corso di accertamento, ha colpito con un coltello un 23enne del luogo, incensurato che, a causa delle ferite riportate, ha perso la vita. Già nella serata di ieri i familiari della vittima, il 23enne Dario De Gennaro, ne avevano denunciato la scomparsa ed erano in corso le ricerche del ragazzo. 

I carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Molfetta, insieme ai militari della Sis, si sono quindi recati nell'abitazione del 29enne per verificarne il racconto. Qui è stato rinvenuto il corpo del 23enne, ancora presente sulla scena del reato. 

Gli accertamenti dei carabinieri, coordinati dalla Procura di Trani, proseguono per ricostruire l'intera dinamica dei fatti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Molfetta: giovane ucciso in un'abitazione. 29enne ai carabinieri: "Sono stato io"

BariToday è in caricamento