Cronaca Molfetta

Ai domiciliari, ma in casa aveva cocaina da spacciare: le dosi nascoste in bagno, in carcere giovane pusher

E' accaduto a Molfetta: un 34enne è stato scoperto e arrestato dai carabinieri. Nella sua abitazione, i militari hanno rinvenuto 44 bustine termosigillate di droga

Era agli arresti domiciliari, ma nascondeva in casa la droga pronta per lo spaccio. Scoperto dai carabinieri, è finito in carcere a Molfetta un 34enne.

Nel corso di un’approfondita perquisizione domiciliare, i militari hanno rinvenuto sul soppalco del bagno, 44 bustine termo-sigillate di cocaina per un peso complessivo di 22 grammi circa, già suddivisa in dosi pronte a essere vendute. 

Il giovane condotto in caserma, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, e condotto in carcere a Trani, a disposizione della Procura della Repubblica del luogo. La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro e nei prossimi giorni verrà analizzata dal laboratorio per le sostanze stupefacenti del Comando Provinciale Carabinieri di Bari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari, ma in casa aveva cocaina da spacciare: le dosi nascoste in bagno, in carcere giovane pusher

BariToday è in caricamento