menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ai domiciliari, ma in casa aveva cocaina da spacciare: le dosi nascoste in bagno, in carcere giovane pusher

E' accaduto a Molfetta: un 34enne è stato scoperto e arrestato dai carabinieri. Nella sua abitazione, i militari hanno rinvenuto 44 bustine termosigillate di droga

Era agli arresti domiciliari, ma nascondeva in casa la droga pronta per lo spaccio. Scoperto dai carabinieri, è finito in carcere a Molfetta un 34enne.

Nel corso di un’approfondita perquisizione domiciliare, i militari hanno rinvenuto sul soppalco del bagno, 44 bustine termo-sigillate di cocaina per un peso complessivo di 22 grammi circa, già suddivisa in dosi pronte a essere vendute. 

Il giovane condotto in caserma, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, e condotto in carcere a Trani, a disposizione della Procura della Repubblica del luogo. La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro e nei prossimi giorni verrà analizzata dal laboratorio per le sostanze stupefacenti del Comando Provinciale Carabinieri di Bari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

social

Nuova arma contro il Coronavirus, farmaco già in uso efficace contro l'infezione Sars-CoV-2: è la ricerca dell'Università degli Studi di Bari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento