Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Molfetta

Prodotti ittici sequestrati durante un controllo sulla filiera della pesca: oltre cinque tonnellate donate in beneficenza

Operazione della Guardia costiera a Molfetta: il pesce si trovava a bordo di una motonave al cui comandante è stata contestata l'omessa comunicazione delle informazioni obbligatorie sui dati di cattura del prodotto ittico

Il personale del Nucleo di Polizia Ambientale della Capitaneria di porto – Guardia costiera di Molfetta, nel corso di controlli effettuati nel porto, hanno sanzionato per duemila euro il comandante di un motopesca e posto sotto sequestro circa 5.700 chilogrammi (un centinaio di esemplari) di “Alletterati” appartenenti alla famiglia dei tunnidi, per aver omesso di comunicare le informazioni obbligatorie sui dati di cattura del prodotto ittico, tra le quali, la data ed il luogo di pesca, il tipo di attrezzo da pesca utilizzato, la stima del quantitativo di ciascuna specie in chilogrammi o, in numero.

L’obbligo a carico dei motopesca di registrare nei giornali di bordo e comunicare le predette informazioni - spiegano dalla Guardia costiera - è previsto dalle normative europee e nazionali, ed è finalizzato a garantire uno sfruttamento sostenibile delle risorse della pesca e, più in generale, ambientale, mediante il monitoraggio continuo dello sforzo di pesca.

Tutto il prodotto ittico sequestrato, dopo essere stato dichiarato idoneo al consumo umano da parte del competente servizio veterinario, in considerazione dell’ingente quantitativo, è stato devoluto in beneficenza ad Enti ed Associazioni presenti nelle provincie di Bari e Barletta-Andria-Trani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prodotti ittici sequestrati durante un controllo sulla filiera della pesca: oltre cinque tonnellate donate in beneficenza

BariToday è in caricamento