Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Molfetta

La lite, poi le coltellate e il colpo di pistola: uomo aggredito in pieno centro a Molfetta, due arresti per tentato omicidio

L'episodio lo scorso 10 agosto in una zona centrale della cittadina: i carabinieri hanno arrestato due soggetti di 34 e 48 anni. Dietro la violenza ai danni di un 44enne, secondo gli investigatori, ci sarebbe stata una discussione per futili motivi poi degenerata

La lite per futili motivi, fomentata da vecchie ruggini, sfociata in un tentato omicidio: due uomini di 34 e 48 anni sono stati arrestati questa mattina a Molfetta dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile.

I fatti di cui i due sono accusati risalgono alla sera dello scorso 10 agosto, quando nella centralissima Piazza Paradiso, nei pressi di via Immacolata, un 44enne del luogo fu aggredito e colpito all'addome da vari colpi di arma da taglio e poi da un colpo d’arma da fuoco al piede. Il ferito riuscì trascinarsi in via Bixio, dove poi, raggiunto da alcuni conoscenti, caricato in auto fu trasportato d'urgenza in ospedale, mentre i residenti del luogo, che avevano sentito gli spari, contattavano le forze dell’ordine.

Sul luogo in cui avvenne il fatto di sangue giunsero i Carabinieri della locale Compagnia, assieme al personale della Sezione Investigazioni Scientifiche, per i primi rilievi e l’avvio delle indagini. Grazie alle indagini successivamente condotte dai Carabinieri della Sezione Operativa di Molfetta, sotto la guida della Procura della Repubblica di Trani, gli investigatori sono riusciti a ricostruire l’evento, identificando i presunti colpevoli, due cugini del luogo, conoscenti della vittima, con cui quella sera ci sarebbe stata - hanno ricostruito gli investigatori - una discussione per futili motivi poi degenerata nella violenza. Gli arrestati sono stati condotti in carcere a Trani.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lite, poi le coltellate e il colpo di pistola: uomo aggredito in pieno centro a Molfetta, due arresti per tentato omicidio

BariToday è in caricamento