Cronaca

La lite sfocia in aggressione a coltellate: tenta di uccidere l'ex moglie del compagno, arrestata donna

E' accaduto a Molfetta: ai domiciliari una 38enne. I carabinieri hanno fatto luce su un episodio avvenuto pochi giorni dopo Ferragosto. L'incontro in strada per un 'chiarimento', ben presto diventato un acceso litigio, era poi sfociato nel tentato omicidio

L'incontro in strada "per chiarire i rapporti" si trasforma ben presto in un'accesa lite, fino a quando una delle due donne estrae un coltello, sferrando un fendente alla 'rivale' in amore, soccorsa e trasportata in ospedale in codice rosso. Per l'episodio, accaduto a ridosso dello scorso Ferragosto, a Molfetta, i carabinieri hanno arrestato una 38enne del luogo, accusata di porto abusivo di arma, minacce e tentato omicidio.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l’arrestata in conflitto con la ex moglie del suo compagno, a seguito di un ennesimo litigio con quest’ultima, l'aveva invitata ad un incontro per strada "per chiarire definitivamente i rapporti". Durante l’incontro, a cui assisteva anche lo stesso uomo 'conteso', era nata una violenta lite, e la 38enne, che - secondo quanto accertato dalle indagini - si era premunita di un coltello, aveva sferrato un fendente alla 'rivale', gravemente ferita e costretta al ricovero d’urgenza in codice rosso.

Le indagini dei carabinieri della sezione operativa di Molfetta, guidati dal capitano Francesco Iodice, hanno consentito di ricostruire l'accaduto e il movente dell'aggressione, portando alla misura restrittiva nei confronti della donna, eseguita dai militari su disposizione del gip del Tribunale di Trani, Lucia Anna Altamura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lite sfocia in aggressione a coltellate: tenta di uccidere l'ex moglie del compagno, arrestata donna

BariToday è in caricamento