Cronaca Monopoli

Toner e carta igienica rubati dall'ospedale e rivenduti, nei guai dipendente Asl in servizio a Monopoli: 10 indagati

Secondo gli accertamenti dei carabinieri, l'uomo avrebbe anche utilizzato i pc aziendali per "finalità strettamente personali"

C'è anche un dipendente dell'Asl di Bari, responsabile del magazzino economale dell’Ospedale San Giacomo di Monopoli, che avrebbe rubato toner per stampanti e carta igienica rivenduti ad altri soggetti ora indagati per ricettazione. I carabinieri monopolitani hanno notificato l'avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di 10 soggetti del posto: tra loro c'è anche un dipendente di una società esterna ma con funzioni di ausiliario sempre nel nosocomio monopolitano ed alcuni commercianti locali.

Le indagini furono avviate nel 2019: l’attenzione dei militari si era concentrata sul dipendente Asl, notato mentre entrava ed usciva dall’ospedale negli orari più disparati, anche nei giorni festivi, talvolta con pacchi o buste in mano. Il dipendente si sarebbe appropriato di materiali di vario genere poi rivenduti ma sarebbe stato sorpreso anche   ad utilizzare i pc dell'Asl per finalità strettamente personali, oltre a procurarsi medicinali attraverso la complicità di un altro indagato.

In ultimo, l’indagine avrebbe permesso di scoperchiare una presunta rete di connivenza con alcuni commercianti locali (attualmente indagati) che avrebbero emesso scontrini fiscali per acquisti in realtà mai realizzati o di un importo superiore al reale valore di mercato, poi contabilizzati dal dipendente Asl infedele come acquisti di urgenza per l’amministrazione Asl, così da potersi appropriare della differenza tra quanto contabilizzato e quanto realmente speso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toner e carta igienica rubati dall'ospedale e rivenduti, nei guai dipendente Asl in servizio a Monopoli: 10 indagati

BariToday è in caricamento