Cronaca

Falsi annunci di vendita online, beccati tre truffatori seriali

Le indagini della polizia partite da Monopoli: tra le vittime dei raggiri anche un medico, che aveva comprato una apparecchiatura del valore di 1800 euro

Truffatori seriali finiscono nella 'rete' della polizia. In seguito ad indagini condotte dagli agenti di Monopoli, la denuncia è scattata per un pregiudicato 45enne di Treviso e due calabresi pregiudicati di 45 e 46 anni.

Il primo è accusato di aver truffato un medico che, intenzionato a procurarsi una apparecchiatura con una certa urgenza e fidandosi di una ricerca effettuata anche in siti specializzati, è stato raggirato dall’inserzionista per una cifra di quasi 1.800 euro. L’autore della frode per i contatti telefonici aveva utilizzato una numerazione VoIP (Voice Over IP). Questo tipo di tecnologia consente di realizzare conversazioni telefoniche con una numerazione che sembra un numero fisso, ma in realtà sfrutta una connessione di rete. Questa particolarità, soprattutto se tale numerazione è attestata su società estere, rende molto difficili le indagini; nonostante ciò, i poliziotti della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Monopoli, anche con accertamenti bancari, sono risaliti all’autore della truffa e l’hanno deferito all’Autorità Giudiziaria.

Una seconda indagine ha riguardato un potenziale acquirente monopolitano di una PS4 per una cifra di circa 140 euro. In questo caso la truffa è stata posta in essere da due calabresi con precedenti specifici, che hanno incassato la cifra su una carta PostePay; gli agenti monitorando il numero delle operazioni sospette operate dai due calabresi, hanno fatto bloccare la carta da Poste Italiane, deferendo i responsabili all’AG procedente.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi annunci di vendita online, beccati tre truffatori seriali

BariToday è in caricamento