Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Muore a 17 anni dopo caduta dalla moto, le indagini della Procura: "Impennata fatale"

Al vaglio degli inquirenti il caso di Jasmine Giordano, deceduta il 30 ottobre 2016: quella sera, la ragazza avrebbe dovuto festeggiare il suo compleanno

Potrebbe essere stata un'impennata della moto su cui viaggiava a provocare la caduta di Jasmine Giordano, 17enne barese morta per le conseguenze di un incidente avvenuto il 30 ottobre del 2016 sulla Statale 16, nelle vicinanze delle curve di Sant'Anna: sarebbe la tesi, secondo quanto riferisce La Gazzetta del Mezzogiorno, a cui è giunta la Procura di Bari in base alle indagini coordinate dalla pm Chiara Giordano. Jasmine, che quella sera, avrebbe dovuto festeggiare il suo compleanno a Torre a Mare, era su una Triumph Triple Speed alla cui guida vi era un amico di 23 anni. Secondo gli inquirenti, che farebbero rilevare la velocità di oltre 80 km orari alla quale avrebbe viaggiato la moto, la caduta della ragazza sarebbe stata provocata da un'impennata. Tra le altre osservazioni anche il sellino della moto, "differente da quello originale", "molto corto e privo di un'ergonomia avvolgente, da ritenersi scomodo e poco stabile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore a 17 anni dopo caduta dalla moto, le indagini della Procura: "Impennata fatale"

BariToday è in caricamento