menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Muore durante crociera nello Sri Lanka: disposto tampone su salma di turista barese, aperta un'inchiesta

La donna, originaria di Sannicandro di Bari, è deceduta lo scorso 4 febbraio in un ospedale del Paese asiatico. In base alla denuncia della famiglia, la donna avrebbe cominciato a star male e ad avvertire problemi respiratori dal 21 gennaio

La Procura di Bari ha aperto un'indagine sulla morte di una 63enne di Sannicandro di Bari, deceduta lo scorso 4 febbraio in un ospedale dello Sri Lanka. La donna si trovava nel paese asiatico per una crociera. Il pm Gaetano De Bari ha disposto un tampone come accertamento, sul corpo crioconservato dal giorno della morte e giunto in Italia lo scorso 19 febbraio, per verificare la presenza di coronavirus. Successivamente sarà eseguita l'autopsia.

In base alla denuncia della famiglia, la donna avrebbe cominciato a star male e ad avvertire problemi respiratori dal 21 gennaio. Da tre giorni la 63enne si trovava in crociera. Il medico di bordo, stando alla denuncia, le avrebbe diagnosticato una bronchite, somministrandole cortisone e antibiotico. Il giorno successivo, con l'aggravarsi delle condizioni di salute, sarebbe stato consigliato di effettuare ulteriori esami diagnostici nell'ospedale di Cochin, in India, luogo in cui era approdata la navigazione. Le sarebbero stati quindi prescritti altri farmaci da somministrare a bordo. Il 28 gennaio, poi, dopo un apparente miglioramento, la donna avrebbe accusato disturbi neurologici. Sarebbe stato quindi disposto un nuovo sbarco nell'isola dello Sri Lanka, "imposto" dicono i familiari dalla compagnia crocieristica. A quel punto, dopo alcune ore di attesa, la paziente è stata ricoverata nell'ospedale di Colombo dove è morta pochi pochi giorni dopo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento