rotate-mobile
Cronaca

Neonata deceduta per ritardo nel parto dopo "lite per la sala operatoria" al Di Venere: condannati tre medici

L'episodio risale al maggio del 2016. Assolto, invece, il primario di chirurgia generale. L'inchiesta è stata coordinata dal pm Gaetano de Bari

Tre medici dell'ospedale Di Venere di Bari - Carbonara sono stati condannati per omicidio colposo nell'ambito del processo, celebrato con rito abbreviato, riguardante il decesso di una neonata. L'episodio risale al maggio del 2016: per gli inquirenti, la morte della piccola sarebbe avvenuta a causa di un ritardo nel parto cesareo a seguito di una lite per utilizzare la sala operatoria. 

La gup del Tribunale di Bari, Valenzi, ha condannato a un anno di reclusione (pena sospesa) i ginecologi Vito Partipilo e Carlo Campobasso. Otto mesi, con pena sospesa, invece, per l'anestesista Antonio Simone. Assolto il primario di chirurgia generale Francesco Puglisi, assistito dall'avvocato Michele Laforgia, "perché il fatto non costituisce reato". I tre medici sono stati condannati al risarcimento danni, da quantificarsi in sede civile, nei confronti delle parti civili. L'inchiesta è stata coordinata dal pm Gaetano de Bari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonata deceduta per ritardo nel parto dopo "lite per la sala operatoria" al Di Venere: condannati tre medici

BariToday è in caricamento