menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morti per amianto, a processo ex dirigenti Ansaldo Caldaie

Rinviati a giudizio 11 imputati: il procedimento riguarda il decesso di sette ex lavoratori della fabbrica di Gioia del Colle, che sarebbero deceduti a causa dell'esposizione alle polveri di amianto

Comincerà il prossimo 30 novembre dinanzi al Tribunale Monocratico di Bari il processo a carico di 11 tra ex dirigenti ed ex medici dello stabilimento Ansaldo di Gioia del Colle. Il gup del tribunale di Bari, Marco Galesi, ha deciso il rinvio a giudizio degli 11 imputati nel procedimento sulla morte di sette ex lavoratori, che sarebbero deceduti a casua dell'esposizione alle polveri sottili.

Secondo l'accusa i decessi (gli ultimi nel 2013) sarebbero stati legati alla presenza di polveri di amianto nello stabilimento, in cui, secondo quanto emerso dagli accertamenti svolti  dalla sezione di polizia giudiziaria dei carabinieri, sarebbero state violate le norme sulla gestione delle polveri e dei materiali contenenti amianto che venivano lavorati. Gli imputati rinviati a giudizio sono gli ex legali rappresentanti dell’azienda, gli ex responsabili della fabbrica pugliese e gli allora medici addetti allo stabilimento.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lolita Lobosco, Bari in tv è bellissima ma sui social piovono critiche:"Quell'accento una forzatura, noi non parliamo così"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento