Cronaca

Lutto nel mondo della musica, morto Enzo Del Re

"L'ultimo cantastorie di Mola di Bari", come egli stesso si definiva, aveva 67 anni.Uno dei suoi pezzi più famosi, "Lavorare con lentezza", divenne la sigla delle trasmissioni della bolognese Radio Alice, uno dei simboli del '77 italiano

Si è spento ieri nella sua casa di Mola di Bari, stroncato da un infarto a 67 anni, il musicista Enzo Del Re, autore di canzoni di protesta degli anni Sessanta e Settanta e noto per accompagnare le sue esecuzioni con voce sola e percussioni, in cui utilizzava oggetti estemporanei come la valigia di cartone o una sedia di legno. I funerali si terranno oggi pomeriggio alle 17 nella chiesa matrice di Mola.

"L'ultimo cantastorie di Mola di Bari", come egli stesso si definiva, aveva mosso i primi passi nel mondo della musica nel 1958, eseguendo i suoi brani alla Festa dell'Unità del suo paese, Mola di Bari. Autodidatta, Del Re abbandona presto gli strumenti classici, per passare alle percussioni di oggetti vari, con cui si accompagna mentre canta.

Alla fine degli anni Settanta Del Re arriva a Milano, dove collabora, tra gli altri, con Dario Fo e Franca Rame nella compagnia Nuova Scena. Nel 1973 lascia il gruppo per entrare nel circuito costruito da Pino Masi e Sergio Martin dei Circoli Ottobre e diventa una delle figure più radicali della scena musicale italiana, per i suoi testi dal forte contenuto politico e civile e per la sua scelta di non utilizzare strumenti musicali tradizionali ma soltanto percussioni costruite con materiali di recupero, in genere sedie.

Uno dei suoi pezzi più celebri, "Lavorare con lentezza", composto nel 1974, viene scelto come sigla di apertura e chiusura delle trasmissioni dall'emittente bolognese Radio Alice, uno dei simboli del '77 italiano. Nel 2004 il titolo del brano viene da usato dal regista Guido Chiesa per il suo film dedicata alla stori di Radio Alice.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto nel mondo della musica, morto Enzo Del Re

BariToday è in caricamento